X

Trekking tre giorni

UN'APPASSIONANTE AVVENTURA ALLA PORTATA DI TUTTI.

3giorni_tappa

Alla scoperta del Gruppo Ortles Cevedale.

Itinerario suggestivo e accessibile, il giro ad anello da percorrere in tre giorni è adatto a famiglie e gruppi di escursionisti amanti del trekking.

Questo percorso prevede tappe da 4/6 ore di cammino, regalando panorami sconfinati attraversando la Val Zebrù, la val Cedec e la Valle del Confinale, tra torrenti, piante secolari, fiori coloratissimi dell’inebriante profumo.

Un’esperienza davvero impagabile soprattutto per i più piccoli che possono scoprire specie animali impossibili da vedere altrove.

Periodo consigliato: dal 20 giugno al 20 settembre.

Dove pernottare

I due pernottamenti sono previsti presso il Rifugio V Alpini a 2877 mt in Val Zebrù, impareggiabile per la posizione incredibilmente suggestiva e la calda accoglienza, e il Rifugio Forni a 2200 mt, dove vi aspetta un comodo soggiorno e la straordinaria e sempre apprezzata cucina degli chef Grazia e Pietro.
Tre giorni all’insegna dello sport, dei sapori delle specialità valtellinesi e dell’ospitalità di questi accoglienti rifugi.

Dettagli itinerario

Partenza del tour: Parcheggio di Niblogo

Affascinante e immacolata, forse la più selvaggia di tutte, la Val Zebrù è una delle più suggestive vallate del Parco Nazionale dello Stelvio e accoglie gli escursionisti con la sua ricchissima fauna e dolci dislivelli per un’immersione totale nella natura più pura e generosa adatta anche ai meno esperti. Qui in particolare è possibile osservare specie animali impossibili da vedere altrove come il Gipeto e l’Aquila Reale assieme a cervi, stambecchi, camosci, scoiattoli, marmotte e volpi. Un’esperienza davvero impagabile soprattutto per i più piccoli.

Ma anche i grandi possono godere di questi splendidi spazi e lasciarsi alle spalle lo stress della vita quotidiana.

Giorno 1

Dal parcheggio di Niblogo al Rifugio V° Alpini percorrendo la magnifica e selvaggia Val Zebrù prima su comoda strada sterrata e poi su comodo sentiero agevole nell’ultimo tratto.

  • Tempo di percorrenza: 4 ore  e mezza
  • Dislivello: + 1250 mt
  • Pernottamento: al Rifugio Quinto Alpini

Giorno 2

Dal Rifugio V° Alpini al Rifugio Forni passando per il Passo Zebrù

Dal Rifugio Quinto Alpini si scende nella parte finale della Val Zebrù fino alla bella cascata che si alimenta al ghiaccio della Miniera. Da qui in salita fino al Passo Zebrù a 3010 mt da cui si gode un panorama mozzafiato sul gruppo dell’Ortles-Cevedale e le Tredici Cime.  Si prosegue poi sempre in discesa per la Val Cedec prima in direzione del Rifugio Pizzini e poi al rifugio Forni dove si pernotta.

  • Tempo di percorrenza: da 4 a 5 ore 
  • Dislivello: salita  400 mt   |  discesa  1100 mt
  • Pernottamento al Rifugio Forni 

Giorno 3

Dal Rifugio Forni al Parcheggio di Niblogo. La più lunga delle tappe ma anche la più pianeggiante. Si passa per l’agriturismo Ables e in un susseguirsi di suggestivi cambi di panorama, attraverso la valle del Confinale si arriva prima alle Baite di Cavallaio e poi si scende in Val Zebrù per tornare al Parcheggio di Niblogo, dove si è lasciata la macchina.

  • Tempo di percorrenza: 6 ore 
  • Dislivello:  salita 250 mt  – discesa  750 mt  
  • Arrivo al Parcheggio di Niblogo

Come Arrivare al parcheggio di Niblogo

Da Bormio, percorrendo la SS 300 in direzione S. Caterina Valfurva, si giunge a San Nicolò Valfurva, dove seguendo i grandi cartelli gialli indicanti “Parco Nazionale dello Stelvio” e “Rifugio 5° Alpini”, si svolta a sinistra per Madonna dei Monti, per giungere, dopo pochi chilometri, nella frazione di Niblogo dove è possibile parcheggiare l’auto nell’ampio parcheggio (in alternativa si può parcheggiare anche nel parcheggio sottostante, loc. “Santelle”).